Hausmittel gegen hartnäckige Flecken - washo.ch

Rimedi casalinghi contro le macchie ostinate

Consultate il blog sulle macchie ostinate (LINK) per i consigli su come far tornare puliti i vostri vestiti. Sono una buona guida da seguire. Il sapone di galla è un rimedio casalingo collaudato in molti casi, ma a seconda del tipo di macchia e delle fibre, alcuni rimedi naturali saranno più efficaci di altri.

In linea di massima, i rimedi casalinghi più potenti sono l'aceto, l'acido citrico e il bicarbonato di sodio: usati correttamente, faranno sparire la maggior parte delle macchie.

Macchie di erba

Si fa presto e la maglietta di vostro figlio è ricoperta di macchie d'erba. Un insolito rimedio casalingo aiuta a contrastare le macchie di erba fresca sui tessuti bianchi. Lasciate gli indumenti in ammollo nel latte per tutta la notte, poi sciacquateli al mattino e lavateli normalmente in lavatrice.

Per i tessuti robusti come i jeans, il succo di limone è una scelta eccellente. Basta spremere un limone fresco e lasciare il succo in ammollo per circa 30 minuti, senza inumidire prima la macchia con acqua. Subito dopo l'ammollo, è necessario lavare il tessuto ad alte temperature in lavatrice. L'etichetta di manutenzione indica la temperatura massima che il capo può sopportare.

Non avete un limone fresco in casa? L'aceto è adatto anche per i tessuti chiari e non sensibili. Mettete un po' di aceto sulla macchia e massaggiatelo delicatamente. 15 minuti dopo, mettete l'indumento in lavatrice.

Se questi rimedi casalinghi non sono sufficienti a rimuovere completamente la macchia, il sole vi aiuterà. Grazie ai raggi UV sbiancanti, l'ultima ombra scomparirà se appenderete i capi umidi all'esterno. Questo consiglio è utile anche per l'olio di semi di zucca, il cui colore altrimenti rimane nel tessuto.

Macchie di vino rosso

Il classico tra le macchie fastidiose sono quelle di vino rosso. Spesso non si ha la possibilità di prendere le prime misure durante una cena al ristorante. Questo fa sì che la macchia penetri in profondità nelle fibre. Con il succo di limone o l'aceto si vince la battaglia contro le macchie secche. Il motivo è l'acido che scioglie le particelle di colore: tamponate il rimedio domestico sulla macchia con un panno e lasciatelo agire per 15 minuti. Poi tamponate di nuovo con un panno di carta, spruzzate acqua fredda e tamponate un'ultima volta.

Per le macchie fresche di vino rosso, l'acqua minerale gassata è un metodo collaudato per eliminarle. Per i capi più delicati, il sale è adatto ad assorbire le macchie perché è meno aggressivo. Questo non vale per le fibre come la seta o la lana.

Macchie di sangue

Lavate immediatamente le macchie di sangue con acqua fredda per farle sparire rapidamente. Il sangue secco, invece, richiede uno sforzo maggiore: immergere il tessuto in acqua fredda e cospargere la macchia con bicarbonato di sodio o lievito in polvere. Dopo qualche ora, lavate il tessuto come di consueto.

Questo metodo è adatto anche per le macchie di sangue sul materasso. Dopo che la miscela di bicarbonato di sodio e acqua ha fatto effetto, strofinate con un tovagliolo di carta e rimuovete i residui semplicemente con acqua fredda.

Macchie di liquidi contenenti proteine

Le proteine coagulano a temperature superiori a 40 °C, quindi le macchie contenenti proteine non devono mai essere lavate a caldo. Si tratta, ad esempio, di macchie di caffè con latte, gelato, sangue o panna montata.

Macchie di grasso

I grassi non sono solubili in acqua, il che rende necessario l'uso di emulsionanti. Questi tensioattivi sono contenuti, ad esempio, nel sapone di bile o nel sapone di cagliata vegano. Per le macchie di grasso fresco, un po' di bicarbonato di sodio aiuta ad assorbire il liquido.

Macchie gialle di deodorante e macchie di sudore

Le macchie gialle di deodorante sono particolarmente ostinate. L'ingrediente magico dell'acido citrico è utile per i tessuti bianchi: sciogliete dieci grammi di polvere in un litro d'acqua e lasciate in ammollo l'indumento interessato per 24 ore. Quindi risciacquare e lavare il più caldo possibile.

Quando si maneggia l'acido citrico, indossare dei guanti per proteggere la pelle. A causa dell'effetto sbiancante dell'acido citrico, è necessario prestare particolare attenzione ai tessuti colorati. Per questo motivo, fate prima un test su un'area poco visibile per assicurarvi che il colore non sbiadisca.

Una liscivia a base di bicarbonato di sodio (due bustine) e acqua combatte le macchie di sudore e l'ingiallimento: basta immergerla e lavarla.

Macchie su tessuti delicati

Non tutte le fibre tollerano l'acido citrico, l'aceto e simili. Con le fibre naturali delicate come la seta o la lana, bisogna procedere con cautela per non distruggere il tessuto. L'alcol puro che si trova in farmacia è la scelta giusta. Inumidite un panno con esso e tamponate la macchia fino a farla scomparire.

Un rimedio meno conosciuto è la polvere di schiuma di mare, composta da silicato di magnesio. La si può trovare in farmacia o in drogheria. La polvere di schiuma di mare combatte anche le macchie di grasso su seta o lana. Cospargetene una buona dose sulla macchia, tamponatela delicatamente e lasciatela agire per cinque-dieci minuti. Quindi tamponare e lavare. Ripetete questo metodo finché la macchia non è più visibile.

Per le fibre delicate, fare attenzione e testare sempre prima su aree poco appariscenti. In caso di dubbio, portare i pezzi particolarmente costosi da uno specialista.